Ricerca avanzata
I tuoi risultati di ricerca

Come vendere casa a Milano: GUIDA COMPLETA

Pubblicato da admin sopra 9 Febbraio 2024
0

Stai cercando un metodo o una guida che ti insegni come vendere casa a Milano? Ottimo, in questo articolo troverai il distillato di quarant’anni di esperienza sul campo dell’agenzia Euroimmobiliare. Best-practice, errori da evitare e trucchi del mestiere. Sei pronto a vendere il tuo immobile a Milano? Allora comincia il viaggio.

1) Panoramica del mercato immobiliare milanese

Il mercato immobiliare milanese è noto per la sua dinamicità e per essere uno dei più attrattivi in Italia. Grazie alla sua forte economia, alla presenza di industrie di punta, e all’alta qualità della vita, Milano strizza l’occhio a investitori sia nazionali che internazionali. Negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un trend di crescita nei prezzi delle proprietà, soprattutto in quartieri come Brera, Navigli e Porta Nuova, rendendo la città particolarmente interessante per chi desidera investire nel mattone.

Fattori come la vicinanza ai centri di lavoro, la disponibilità di servizi e la qualità dell’edilizia giocano un ruolo cruciale nel determinare il valore delle proprietà. Per coloro che sono interessati a come vendere casa a Milano, comprendere queste dinamiche è essenziale per posizionarsi senza errori nel mercato.

Come vendere casa a Milano la guida completa 2024

2) Capire il mercato immobiliare di Milano

2.1) Andamento attuale e previsioni future

Il mercato immobiliare di Milano continua a mostrare segnali di forte resilienza e crescita, nonostante le fluttuazioni economiche globali. Secondo le ultime analisi, i prezzi delle abitazioni nella metropoli lombarda hanno registrato un incremento medio annuo che supera il 3%, con previsioni ottimistiche per i prossimi anni. Questo trend positivo è alimentato da un mix di domanda nazionale solida e interesse crescente da parte di investitori internazionali, attratti dalla stabilità economica e dalla ricca offerta culturale e professionale della città.

2.2) I quartieri più richiesti e quelli emergenti

In generale l’hinterland industriale di Milano ha registrato un aumento della richiesta di immobili pari al 35% (fonte immobiliare.it). I quartieri storici come Brera e Porta Venezia continuano a essere tra i più ricercati, grazie alla loro posizione centrale, al fascino storico e all’elevata qualità della vita. Tuttavia, l’interesse si sta spostando anche verso zone emergenti come Isola e Porta Nuova, che stanno vivendo una fase di riqualificazione urbana e attrazione di nuovi servizi e infrastrutture. Queste aree offrono opportunità interessanti per gli investitori, grazie a prezzi ancora accessibili e a un potenziale di valorizzazione nel medio-lungo termine. A proposito, abbiamo scritto un articolo sulle zone e i quartieri di Milano.

2.3) Analisi del valore di mercato per zona

Analizzando il valore di mercato per zona, è evidente come Milano presenti una grande varietà di fasce di prezzo, riflettendo la diversità e la specificità di ogni quartiere. Le zone centrali e storiche mantengono i valori più alti, con prezzi che possono facilmente superare i 10.000 euro al metro quadro, soprattutto in aree come Brera e il Quadrilatero della Moda. Al contrario, le zone in fase di sviluppo o riqualificazione offrono prezzi più contenuti, ma con ottime prospettive di crescita. È importante per chi è interessato a come vendere casa a Milano considerare questi aspetti per posizionare correttamente la propria offerta sul mercato.

Richiedi una consulenza

I nostri agenti sapranno assisterti per ogni tua necessità.

3) Preparare la casa per la vendita

3.1) Consigli per valorizzare la tua casa

Per chi si chiede come vendere casa a Milano, la valorizzazione dell’immobile è un passaggio cruciale. Piccoli interventi come una mano di vernice fresca dove si è scrostata, la sistemazione del vasi sul balcone o lo studio dell’illuminazione nelle fotografie possono fare una grande differenza. Ripensare gli spazi, mantenendo un aspetto neutro e accogliente, aiuterà i potenziali acquirenti a immaginarsi nella casa. In generale un ambiente ordinato e senza troppi dettagli è la scelta migliore.

3.2) Importanza di foto professionali e presentazione dell’immobile

Nell’era digitale, la prima impressione si forma online e sai come si dice: non hai una seconda chance per fare una buona prima impressione. Per questo motivo, investire in un servizio fotografico professionale è essenziale. Foto chiare, luminose e professionali mettono in risalto le migliori caratteristiche della tua casa, aumentando l’interesse degli acquirenti. Una presentazione efficace dell’immobile, sia nelle foto che durante le visite, comunica valore e cura, aspetti che gli esigenti acquirenti di Milano apprezzano particolarmente.

Noi di Euroimmobiliare ci affidiamo ad un fotografo esperto, che fotografa interni di professione e sa valorizzare i pregi di ogni casa.

3.3) Documentazione necessaria per la vendita

La vendita di una casa richiede la preparazione di vari documenti per garantire una transazione legale e trasparente.

I documenti necessari per vendere casa sono:

  1. Conformità edilizia e urbanistica dell’immobile.
  2. Planimetrie catastali.
  3. Atto di provenienza.
  4. Attestato di prestazione energetica (APE).

4) Determinare il prezzo di vendita

Quando si tratta di come vendere casa a Milano, nulla è così importante come determinare il prezzo di vendita giusto. É cruciale per attrarre potenziali acquirenti, ma non devi svalutare il tuo immobile.

Una bilancia con due differenti prezzi

4.1) Come valutare correttamente il tuo immobile

Ormai valutare “a mano” il prezzo giusto della tua casa è un lavoro impossibile, ci sono troppe variabili da considerate. Devi pensare ai metri quadri, la presenza di balconi, garage, cantina, la classe energetica, la zona, il contesto della palazzina, gli impianti elettrici e idraulici e decine di altre informazioni. Noi di Euroimmobiliare abbiamo accesso a software professionali (come quello de il Borsino) capaci di automatizzare questo processo, e di considerare l’andamento attuale del mercato. Con noi avrai sempre la certezza di avere una valutazione impeccabile del tuo immobile di Milano.

4.1.1) Se il prezzo è troppo basso

Immagina di voler vendere un bilocale in viale Bligny, Bocconi. Ristrutturato e arredato, in un’elegante palazzina dotata di ascensore. Il prezzo corretto individuato da un agente esperto è di 390.000€, ma tu non lo stai e lo metti in vendita a 300.000€. Un immobile ad un prezzo troppo basso crea molta richiesta, con un flusso di persone interessate che vorranno visitare l’immobile. Ti troverai quindi a dover gestire decine di telefonate al giorno e altrettante visite. Tuttavia l’errore nella valutazione di un prezzo corretto ti causerà un danno economico di quasi 100.000€.

4.1.2) Se il prezzo è troppo alto

Al contrario un prezzo troppo alto, ad esempio 430.000€, l’immobile risulterà poco attrattivo e la tua casa potrebbe stagnare sui principali portali immobiliari per lunghi mesi senza trovare nessun acquirente realmente interessato.

5) Agenzie vs fai da te

Veniamo ad una domanda che spesso circola in rete: meglio vendere casa con un’agenzia o da soli?

Te lo dico subito, piuttosto che affidarti ad un’agenzia improvvisata è meglio se provi a fare da solo. I danni di chi si improvvisa agente immobiliare possono essere molti, anche nel lungo periodo. La soluzione migliore è però quella di affidarti ad un’agenzia professionale come Euroimmobiliare, presente da 40 anni a Brescia e Milano. Dai un’occhiata ai nostri servizi, sapremo affiancarti dall’inizio alla fine della vendita.

5.1) Piattaforme online per promuovere l’immobile

Le piattaforme online come immobiliare.it, idealista e casa.it sembrano un ottimo punto di partenza per far conoscere il tuo immobile e farlo visionare a possibili acquirenti. Questi portali ricevono migliaia di visite ogni giorno e tra queste si può nascondere qualcuno realmente interessato proprio alla tua casa. Inoltre puoi pubblicare il tuo annuncio gratuitamente, perfetto!

Ma… è tutto troppo bello vero? Infatti non è tutto oro quello che luccica. Pensa che il 7 febbraio 2024 ho trovato ben 17.187 immobili nel comune di Milano sul portale immobiliare.it.

17187 case a Milano su immobiliare.it

 

Questo vuol dire che il tuo annuncio si perderà in un mare di altre case, è regolare.

Come risolvere questo problema? Noi di Euroimmobiliare abbiamo il miglior pacchetto visibilità disponibile per Milano, che include fascia sky, vetrina, star e premium. In pratica i nostri annunci compaiono per primi, sopra a quelli di potenziali competitor o di case simili. Non male vero?

6) Casa ristrutturata vs da ristrutturare

Una casa da ristrutturare e un pezzo ristrutturato

In quali condizioni è meglio vendere casa? Attira di più un immobile ristrutturato o da ristrutturare?

6.1) Immobile ristrutturato: la soluzione pronta da vivere

Un immobile ristrutturato risulta attrattivo per tutte quelle persone che cercano una soluzione pronta da abitare, dove trasferirsi nel miglior tempo possibile. Questo tipo di proprietà offre il vantaggio di non richiedere ulteriori lavori o ristrutturazioni, permettendo ai nuovi proprietari di risparmiare tempo e risorse. Inoltre, gli immobili ristrutturati spesso presentano un valore aggiunto significativo, rendendoli un investimento interessante sul mercato immobiliare. Queste caratteristiche li rendono particolarmente desiderabili per chi cerca una soluzione abitativa senza preoccupazioni post-acquisto.

6.2) Immobile da ristrutturare: massima libertà di personalizzazione

L’acquisto di un immobile da ristrutturare è un po’ la tela bianca per chi sogna una casa su misura. La massima libertà di personalizzazione è il vantaggio principale, permettendo di intervenire su disposizione degli spazi, scelta dei materiali, e finiture. Questa opzione offre anche il potenziale per un significativo aumento del valore dell’immobile una volta completati i lavori, rappresentando un investimento anche economico. Sebbene l’investimento iniziale per l’acquisto possa risultare inferiore rispetto a un immobile già ristrutturato, è fondamentale una precisa pianificazione del budget e una visione chiara del progetto finale. Per questo motivo si può richiedere un preventivo all’agenzia immobiliare che ti segue.

7) Documenti necessari per vendere casa

Ora vediamo quali siano i documenti necessari per vendere casa a Milano, non sono tanti ma è indispensabile che siano in regola.

  1. L’Attestato di Prestazione Energetica (APE): essenziale per informare le parti sulla prestazione energetica dell’immobile, un parametro molto valorizzato negli ultimi anni anche a seguito delle direttive dell’Unione Europea.
  2. L’atto di compravendita dell’immobile: rappresenta il documento chiave che formalizza il trasferimento di proprietà tra venditore e acquirente, dettagliando le condizioni e i termini dell’accordo.
  3. Planimetria catastale: fornisce una rappresentazione grafica dettagliata dell’immobile, indispensabile per verificare la conformità degli spazi rispetto a quanto dichiarato.
  4. Visura ipotecaria dell’immobile: permette di accertare l’assenza di ipoteche, gravami o vincoli che potrebbero influenzare la transazione o il trasferimento di proprietà.
  5. Documenti che attestano la regolarità dell’immobile e degli impianti: necessari per dimostrare che l’immobile è in regola con le normative vigenti, incluse quelle relative alla sicurezza degli impianti elettrici, idraulici e del gas.
  6. Documenti personali come carta d’identità in corso di validità e codice fiscale: indispensabili per identificare in modo univoco le parti coinvolte nella compravendita, sia da parte del venditore che dell’acquirente.

8) Le fasi della vendita della casa

Tutto l’iter della vendita di un immobile milanese è abbastanza lineare e può essere riassunto nei quattro punti seguenti.

  1. Proposta irrevocabile d’acquisto: il compratore presenta una proposta vincolante con caparra di valore variabile. Può ritirarsi senza penali fino all’accettazione del venditore.
  2. Accettazione della proposta d’acquisto: il venditore accetta l’offerta, rendendola vincolante. Eventuali ripensamenti comportano penali e perdita o restituzione della caparra.
  3. Contratto preliminare: documento che dettaglia l’accordo, inclusi prezzo, descrizione dell’immobile, e termini come la caparra e le penali per il mancato rispetto dell’intesa.
  4. Rogito notarile: atto legale che ufficializza il passaggio di proprietà, redatto da un notaio e firmato dalle parti. Include dati anagrafici, descrizione e prezzo dell’immobile, modalità di pagamento, e la consegna delle chiavi.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronto immobili